Secondo i risultati delle analisi compiute in un mese dalla Goletta dei laghi di legambiente, è emerso che alcune zone sarebberoinquinate dal cemento. Sotto accusa, dunque, la cementificazione delle coste. Non solo: imputati principali, per alcune zone, si confermano le foci dei corsi d’acqua che raccolgono reflui nell’entroterra, oltre agli scarichi diretti nel lago, che testimoniano l’inadeguatezza dei sistemi fognari e depurativi. Nel video,  il commento telefonico di Cristina Milani, di Legambiente del Circolo del Garda di Brescia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata