Piacenza. Sono emersi ulteriori dettagli in merito all’assassinio del professor  Adriano Manesco, il cui corpo è stato nascosto in un trolley poi ritrovato dalle forze dell’ordine in un cassonetto a Lodi. Il 77enne prima di essere strangolato e accoltellato fino alla morte sarebbe stato stordito con un apparecchio elettrico. I medici legali durante l’esame autoptico che si è svolto ieri, avrebbero infatti trovato segni riconducibili ad un taser trovato in possesso dei piacentini accusati del delitto, i 30enni Gianluca Civardi e Paolo Grassi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata