Brescia. Un tunisino è stato arrestato dagli Agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Brescia, accusato di lesioni gravissime ai danni di un cittadino albanese di 32 anni. L’accoltellamento risale allo scorso 20 giugno ed è avvenuto in via Solferino, nella zona della stazione ferroviaria, in seguito ad un diverbio tra il giovane albanese e un gruppo di magrebini che avevano apostrofato con apprezzamenti poco eleganti la ragazza della vittima. La Squadra Mobile è risalita all’aggressore grazie anche all’ausilio delle immagini del circuito di videosorveglianza di un vicino albergo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata