Sotto due unghie di Chiara Poggi, uccisa a Garlasco nell’agosto del 2007, ci sono tracce di cromosoma Y, quello maschile. Si tratta dei risultati degli esami genetici che la Corte d’Assise d’Appello di Milano  ha disposto nel nuovo processo a carico di Alberto Stasi, suo ex fidanzato. Si tratta di risultati molto significativi, che potrebbero portare a una svolta quelli relativi alle unghie di Chiara, mentre sembra che sia rimasto senza esito l’esame di un capello corto castano chiaro trovato che la ragazza stringeva nella mano sinistra. Gli esami sulle unghie sono stati ripetuti tre volte e l’esito è sempre stato lo stesso. Ora, secondo il protocollo, bisognerà valutare se quelle tracce sono leggibili. In caso affermativo, si procederà col confronto con il cromosoma Y del Dna di Stasi. In ogni caso, questi accertamenti dovrebbero stringere il cerchio attorno a chi ha ucciso Chiara, un uomo. nel frattempo, sarebbero stati convocati una serie di testimoni ed effettuati una serie di accertamenti sulla bici nera da donna degli Stasi, mai sequestrata durante l’inchiesta della Procura di Vigevano, e ora acquisita dalla Corte d’Assise d’Appello. Accertamenti che riguarderebbero i pedali, per verificare se ci sia stato o meno uno scambio per occultare le prove.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata