Brescia. Le immagini che vedrete parlano chiaro: il condominio Margherita di via Milano comincia ad assumere un aspetto di sommaria pulizia. Merito dell’inizio dei lavori di bonifica dello stabile che le nostre telecamere avevano visitato la scorsa primavera e che avevano trovato in queste condizioni. Nel popoloso quartiere di via Milano, questo stabile abbandonato rappresenta da almeno un decennio un grave problema per la sicurezza: ricettacolo di disperati, ma anche di spacciatori e microcriminalità. Una situazione reiterata che aveva spinto il sindaco Del Bono ad emettere un’ordinanza di demolizione. Il ricorso al Tar presentato dai proprietari ha però stoppato l’azione del Comune. Lo stesso Tar ha però imposto ai proprietari un percorso bene definito che porterà alla bonifica e messa in sicurezza dello stabile. Nel contempo il Comune non ha però abbassato la guardia. Van bene i primi lavori, ai quali però dovrà seguire un intervento più strutturale. La posizione del Comune resta quindi quella della linea dura, perché non bastano i pur lodevoli lavori di pulizia in atto. Dalla Loggia si augurano però che l’aria in zona sia cambiata e che si possa arrivare ad una soluzione condivisa.

 

Isabella Caccialanza

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata