Cremona. Ha trovato conferma anche in un comunicato dell’acciaieria Arvedi il fatto che la Procura di Cremona è intervenuta per sottoporre il forno 2 a verifica delle condizioni di sicurezza e agibilità, dopo la serie di incendi delle ultime settimane. Il procuratore Roberto Di Martino ha affermato che si tratta di problemi “che si risolveranno in breve tempo”. L’industria siderurgica sta producendo acciaio con il solo forno 1 e ha attivato la cassa integrazione da sei settimane, ovvero dal primo incendio della serie.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata