Milano. La sfiducia nelle istituzioni, la precarietà professionale e l’assenza di lavoro spingono sempre più giovani laureati a lasciare l’Italia in cerca di fortuna. E’ questo il quadro che emerge da una nostra inchiesta realizzata al Politecnico di Milano.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata