Brescia. Un agente di Polizia del Commissariato Carmine di Brescia è stato arrestato ed è ai domiciliari. Deve rispondere di peculato. Secondo la Procura di Brescia il poliziotto avrebbe fatto sparire due etti di cocaina dall’ufficio corpi di reato del commissariato nel quale lavora. I fatti contestati vanno dal luglio 2011 all’agosto 2014. In mattinata si è svolto l’interrogatorio di garanzia davanti al gip Luca Tringali.

 

Isabella Caccialanza

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata