Brescia. Nelle parole della dottoressa Contenti della farmacia De Michelis di Bovezzo, paese della Val Trompia al confine con Brescia le motivazioni di quella che non si può ancora definire conversione, ma implementazione della gamma dei propri prodotti,  aprendosi anche al mondo dei vegani e dei vegetariani. In Italia sono ormai oltre 4 milioni ad aver effettuato questa scelta di vita, che non riguarda però solamente il regime alimentare. Le farmacie di Bovezzo e Castel Mella hanno quindi aderito al progetto Pharma vegana, iniziando un percorso di avvicinamento a questo tipo di clienti. Dal punto di vista dei medicinali le case farmaceutiche non si sono ancora mosse in maniera massiccia in questa direzione, ma qualche prodotto di cosmesi e non solo si comincia ad intravedere negli scaffali in esposizione. In caso di malattie vere e proprie la medicina tradizionale e quindi anche la farmaceutica tradizionale la fanno ancora da padrone, pur senza entusiasmo vegani e vegetariani accettano i medicinali classici o al limite omeopatici. Ma la loro crescita decisa a livello numerico imporrà anche al mondo farmaceutico una rivoluzione.

 

Fabrizio Vertua

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata