CREMONA La busta paga premierà solo chi lavora

CREMONA Cambia il modo di intendere lo stipendio in Comune. La parte fissa conta di meno mentre la produttività è sempre più apprezzata. Sarà inutile far finta di lavorare, smascherando l’eventuale fannullone conclamato, mentre il raggiungimento degli obiettivi sarà premiato, come stabiliscono i nuovi contratti integrativi aziendali, sia quello dei dirigenti che quello dei dipendenti. La giunta Galimberti decide l’importo da mettere a disposizione dei dirigenti: fanno 608mila euro, con un taglio di 136mila euro rispetto al 2010. Lo impone la legge ed è un’occasione per marcare la differenza rispetto alla giunta Perri, anche se gli effetti si vedranno solo dai risultati nel corso del tempo. Il taglio è reso possibile anche grazie alla riduzione dei posti da dirigente: non c’è più il doppione direttore generale e segretario.