Questura di Piacenza: reati in calo nel 2014

Piacenza Nonostante le roventi polemiche che hanno accompagnato le festività natalizie per l’accoltellamento di quattro giovani, avvenuto a Piacenza, in pieno centro, nella notte di sabato scorso, il bilancio tracciato dalla Questura emiliana sulla criminalità è positivo. Nel 2014, infatti, sono complessivamente diminuiti i reati registrati dalla polizia: nel 2013 erano stati 2800, nel 2014 sono stati 2003, con una riduzione del 28 per cento. Aumenta invece il numero delle persone arrestate, passato da 80 a 124, di cui 63 eseguiti dalle volanti nel corso dell’attività di vigilanza, grazie alla cosiddetta vigilanza di vicinato. Gli interventi richiesti al 113 sono stati oltre 40mila, cui sono seguite 5318 attività operative, di cui 1507 per lite o disturbi e 1050 per segnalazioni di persone sospette. Anche l’azione di prevenzione ha registrato un aumento delle misure volte a porre un freno alle persone ritenute pericolose, con 45 avvisi orali, 4 proposte di sorveglianza speciale, 34 fogli di via e divieti di non ritorno e 8 Daspo. Un bilancio sicuramente lusinghiero per la polizia di Piacenza e per i suoi agenti.

 

Vladimiro Poggi