Serve un raddoppio ferroviario tra Codogno e Mantova in particolare tra Codogno e Cremona. E’ questo il punto da cui partire secondo il segretario provinciale dell’Udc, che critica l’incontro pubblico promosso dall’amministraizone comunale sui problemi del trasporto ferroviario che si è tenuto sabato, criticando l’alibi delle soluzioni rimandate a causa della mancanza di soldi. Il dito è puntato anche sulla qualità dei mezzi destinati al servizio viaggiatori, che non è migliorato nonostante i proclami. A mancare sarebbe un piano strategico a medio e lungo temine, acnhe a causa della priorità data al cemento e al trasporto su gomma. Si avvicina anche l’appuntamento di expò, e si attendono risposte efficaci ai disservizi dei collegamenti. Prossimo appuntamento tra istituzioni e pendolari sarà a fine gennaio.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata