Brescia. Un imprenditore bresciano di un’azienda di Bedizzole è stato rinviato a giudizio per aver aggredito due ispettori del lavoro entrati per un controllo nella sua azienda. L’imprenditore risponde di resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di dare indicazione sulla propria identità personale e lesioni personali. Secondo le indagini, i due ispettori, in servizio alla direzione provinciale del lavoro, avevano riportato lesioni guaribili in due e cinque giorni. Per la Procura di Brescia, l’uomo li avrebbe aggrediti dopo la contestazione della posizione di un dipendente dell’azienda. “Ricostruzione fantasiosa” si è difeso l’imprenditore.

 

 

Isabella Caccialanza

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata