Bergamo. Centinaia di animalisti hanno manifestato nella bassa bergamasca per dire NO ad un nuovo allevamento di visoni ad Antegnate e chiedere l’abolizione di questa pratica su tutto il territorio nazionale. Con ben due progetti per l’apertura di nuovi allevamenti, osteggiati dagli abitanti, dai sindaci e oggetto di continue proteste, la bassa bergamasca è infatti diventata luogo simbolo di una battaglia nazionale che per risolversi dovrebbe vedere l’intervento diretto del Parlamento. L’immagine simbolo della protesta è la sagoma di un visone composta da 150 attivisti davanti alla cascina dove vorrebbero costruire l’allevamento.

 

 

Isabella

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata