Brescia. Deve essere ancora convalidato l’arresto del 37enne marocchino finito in manette ieri dopo essere stato individuato come responsabile dell’aggressione e dello stupro di una 25enne in via Orzinuovi a Brescia. L’uomo era entrato nell’azienda in cui la ragazza è dipendente prima dell’apertura. Secondo la testimonianza della giovane, l’uomo l’avrebbe aggredita, prima picchiata e poi trascinata in un luogo appartato dove si è consumata la violenza sessuale. Le richieste d’aiuto sono state udite da un collega che è sopraggiunto quando l’aggressore si era ormai allontanato. I Carabinieri lo hanno però rintracciato circa mezz’ora dopo.

 

 

I.C.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata