Non si è ancora conclusa la querelle sulla centrale a biomasse di Rodengo Saiano, attiva ormai da tre anni, ma sulla quale pende una vicenda giudiziaria con ricorsi al Tar prima e Consiglio di Stato poi, che la sezione di Legambiente della Franciacorta si trova a dover combattere contro un altro progetto analogo sul territorio del vicino comune di Ospitaletto. Il progetto prevede la sostituzione di una vecchia caldaia alimentata con legname tritato in una vera e propria centrale per la produzione di energia elettrica. La localizzazione di questo impianto sarebbe decisamente sbagliata secondo Legambiente, dato che sorgerebbe in un area già estremamente inquinata come la Pianura Padana. Il progetto, che attende ora l’approvazione in Provincia,  è stato presentato nei mesi scorsi in Comune ad Ospitaletto che ha tenuto, secondo Legambiente un atteggiamento contraddittorio.

Fabrizio Vertua

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata