Cremona. Prima con i mezzi spartineve, poi con le pale e ora con quelli spargisale: big snow continua a creare disagi a Cremona e provincia, con alcune realtà che stanno lentamente tornando alla normalità, dopo essere rimaste isolate non solo per l’impossibilità di accedere a causa dei cumuli nevosi, ma anche per la mancanza prolungata di luce, acqua e riscaldamento. Questi ingenti interventi, quantificabili in 120mila euro, hanno portato l’ente provinciale, alla luce  dei tagli e delle disponibilità sempre più esigue e per i maggiori oneri sostenuti, a fare una scelta ben precisa: chiedere lo “stato di emergenza”.

 

Claudia Barigozzi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata