Piacenza. L’istituzione di un’Agenzia Unica Ispettiva a norma delle previsioni contenute nel Jobs Act, che unifica i servizi ispettivi di Inps, Inail e Ministero del Lavoro non piace ai sindacati dei lavoratori della funzione pubblica di Piacenza. Grazie a questo provvedimento, dicono, regnerà il caos governativo in materia di controlli sulle aziende, sul lavoro, sulla salute e sulla tutela ambientale. Ne abbiamo parlato, nel tg condotto da Barbara Fogazzi, in collegamento telefonico con Ernesto Catino, segretario provinciale della Cisl Funzione Pubblica.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata