(Brescia). Nella città di Brescia l’inquinamento dell’aria è tornato ad aumentare. E, anche se siamo solo a marzo, sono stati superati i limiti di 50 microgrammi per metro cubo per 35 giorni. Non solo: sembra anche che le centraline per il rilevamento degli inquinanti siano spesso fuori uso. Una situazione delicata, quella della città della Leonessa, che presenta problematiche gravi di vario tipo legate all’inquinamento e alla salute dei cittadini. Ne abbiamo parlato in collegamento telefonico, durante il telegiornale condotto da Claudia Barigozzi, con Imma Lascialfari, presidente del Coordinamento dei Comitati Ambientalisti della Lombardia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata