Cremona. Torna sotto i riflettori, per inquinamento, la zona delimitata tra il quartiere Boschetto di Cremona e il centro Sportivo San Zeno a causa del campionamento in corso, cominciato con le verifiche per la contaminazione del sottosuolo iniziate dopo l’autodenuncia delle ditte Keropetrol e Wonder, per la presenza di tricloroetilene nelle aree interne proprio della Wonder. Da qui, la necessità di interventi a tutela sia dei lavoratori che degli abitanti del quartiere chiesti sia dal Comune sia, soprattutto, dai cittadini e residenti, rappresentati da Gianrosario Tamburini, consigliere del quartiere Boschetto, raggiunto telefonicamente. Le problematiche, infatti, si sarebbero spostate dal terreno all’aria.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata