L’Uganda, e in particolare la regione del Karamoja, sta vivendo, in termini di siccità, la stagione più dura degli ultimi 10 anni. Il direttore di Africa Mission di Piacenza, Carlo Ruspantini, che nella settimana scorsa ha raggiunto la sede di Moroto per avviare insieme ai collaboratori locali un ambizioso progetto di perforazione di 100 pozzi nel triennio 2015-2017, racconta che “è dalla metà del mese di dicembre del 2014 che in Karamoja non piove neanche una goccia. I missionari raccontano che sono almeno 10 anni che non si vedeva una stagione secca dura come questa. Ed allora la risposta del movimento creato dal compianto don Vittorione non poteva che essere quella di avviare una nuova e ambiziosa campagna: la perforazione di 100 nuovi pozzi per acqua potabile. Dopo aver perforato 13 pozzi nella Diocesi di Moroto, giovedì 19 marzo i mezzi della perforazione sono partiti per raggiungere la diocesi di Kotido (nel nord del Karamoja) dove, nei prossimi tre mesi, verranno perforati 25 nuovi pozzi. Questa Campagna è nata spontanea dopo l’incontro avvenuto con Papa Francesco a Roma nell’udienza 3 dicembre 2014. La campagna è stata denominata: “Il pozzo di Papa Francesco”, perché nata dal dono del 1.000° pozzo che il Movimento ha fatto al Papa, e dall’invito che lo stesso Papa Francesco ha rivolto all’organizzazione piacentina ovvero: “Continuate, continuate, continuate!”. Vladimiro Poggi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata