Cremona. Sabato 14 marzo presso la Sala Puerari a Cremona un importante convegno dedicato agli studenti delle scuole superiori cittadine, e a seguire, alle 15, un incontro di approfondimento per gli esperti, metterà in luce l’incontro fecondo tra la cultura araba e quella latina, che grazie a fondamentali traduzioni portò allo sviluppo e alla rinascita della scienza europea. E’ in questo contesto che operò il grande Gherardo da Cremona, testimone del dialogo e dell’incontro di due culture nel XII secolo. Tracce di quel dialogo florido si trovano ancora oggi a Cremona, come nella sala Astronomica della Chiesa di Sant’Abbondio dove sono raffigurati gli scienziati e gli astronomi islamici del tempo, o la chiesa di santa lucia, che custodiva un ricca biblioteca di testi tradotti dall’arabo. Un appuntamento, quello di sabato, che rappresenta un importante occasione per riscoprire il passato che vide Cremona come culla di un  dialogo interculturale che influenzò la nascita della scienza moderna.

 

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata