Pizzighettone (Cr). L’ingorgo delle centrali mini idroelettriche sul fiume Adda ormai può diventare una realtà. La corsa alla produzione di energia rinnovabile, dotata di pingui finanziamenti pubblici, ha fatto sì che il fiume diventasse teatro di una fitta serie di progetti tra Cremonese, Cremasco e Lodigiano, con l’effetto di una progressiva sottrazione d’acqua al fiume, già contestata dall’organizzazione Salviamo il Paesaggio. Fermato il progetto Edison di Bertonico, la stessa azienda potrebbe però ottenere il via libera per costruire un impianto mini idroelettrico a Pizzighettone il 22 aprile, data in cui si svolgerà la conferenza dei servizi decisiva. Il paradosso è che il progetto di Pizzighettone, sulla sponda sinistra, ostacolerebbe la centrale di Maleo costruita dalla società Shen nel 94 sulla sponda destra: ma dove passeranno i pesci è un problema. Un ingorgo di centrali dunque l’una a ridosso dell’altra, mentre a Castelnuovo Bocca D’Adda si prepara già un nuovo impianto. Lotta fra le Province di Lodi e di Cremona, dato che i Lodigiani si oppongono mentre i cremonesi riflettono e analizzano le carte, chiedendo a Edison di modificare il progetto. Il Parco dell’Adda Sud nutre dubbi e richiede integrazioni in nome del proprio regolamento, come confermato nella riunione del 18 marzo in Provincia a Cremona. La corsa alle rinnovabili, rinvigorita dalle leggi nazionale e regionale, ha spiazzato gli enti locali e gli stessi privati, trovatisi forse a sorpresa a competer fra loro per sfruttare l’uno o l’altro dislivello del fiume. Shen infatti ha già previsto lavori di manutenzione straordinaria ma i progettisti di Edison forse non ne erano al corrente. Chi può rimetterci sono i pesci, che nell’Adda nuotano per diritto acquisito da sempre ma rischiano di lasciarci le squame. Per la loro salvaguardia infatti sono ora previsti itinerari in sicurezza, fra una turbina e l’altra. In difficoltà il paesaggio, con la prescrizione di ricoprire di vegetazione l’impianto di Edison. Il Comune di Pizzighettone, con il tecnico Damiano Dosi, ha dato parere positivo. Il funzionario della Provincia Massimo Delle Noci ha recepito le critiche a Edison del presidente del Parco Gori e del tecnico Granata.

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata