Brescia – Dopo le polemiche e le prese di posizione dei giorni scorsi è arrivato un atto di distensione legato alla discarica Macogna di Cazzago San Martino, in provincia di Brescia. L’ente Provincia ha infatti comunicato di aver raggiunto un accordo con la ditta Drr, responsabile del conferimento dei rifiuti all’interno dell’ex- cava. Il Consigliere Provinciale Gianbattista Groli ha convinto la ditta a non conferire i rifiuti autorizzati, nonostante il nulla osta rilasciato dalla provincia di Brescia,  in esecuzione di specifica ordinanza del Tar Lombardia, sezione staccata di Brescia, in attesa della prevista ultima udienza di discussione, fissata per il giorno 22 aprile 2015. Domenica 12 aprile, intanto di svolgerà una manifestazione dei sindaci della Bassa Bresciana per dire no alla discarica Macogna.

Barbara Appiani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata