Questa sera a Vernasca, nel piacentino, farà tappa il “CarboNext no grazie”, No al progetto Buzzi-Unicem, in cui illustri ospiti spiegheranno alla cittadinanza i 100 motivi per dire no al Carbonext. L’azienda di Mocomero di Vernasca, ha in programma di bruciare 60mila tonnellate all’anno di questo combustibile solido secondario mai utilizzato prima a Piacenza, realizzato attraverso i rifiuti e particolarmente per salute umana e ambiente. L’assemblea si terrà presso il centro culturale di Vernasca a partire dalle 21.00.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata