Passamontagna, pistola e taglierino, a bordo di una Seat Ibiza. Così tre uomini si sono presentati, ieri mattina, poco dopo le 9, alla filiale della Banca Popolare di Vicenza in via Malta, a Brescia, con l’intento di compiere una rapina. Dopo aver minacciato i due impiegati presenti in quel momento nell’istituto si sono fatti consegnare tutto il denaro a disposizione per poi scappare di corsa. L’allarme è stato subito lanciato e le indagini degli agenti della squadra mobile di Brescia sono andate a colpo sicuro. In manette sono finiti un cinquantottenne residente a Brescia e un ventisettenne di Botticino, vecchie conoscenze della sezione rapine della Questura. Si tratta di rapinatori di professione che gli agenti sono andati a prelevare direttamente a casa, sulla base anche delle testimonianze di chi aveva assistito al fatto. I due, trovati ancora in possesso del bottino, circa 2 mila euro, sono anche stati riconosciuti dai dipendenti della banca. Il tutto è avvenuto nel giro di un’ora. All’appello manca un terzo uomo, ancora in fuga ma non è escluso che la sua cattura avvenga già nelle prossime ore.

Redazione

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata