Commercio equo-solidale fino al 31 a Milano

Fino a domenica 31 maggio, a Milano, è tempo di “World Fair Trade Week”, la settimana mondiale del commercio equo e solidale con la presenza di agricoltori, produttori e imprese da tutto il mondo. Focus anche sul domestic FairTrade – il modo in cui l’economia solidale si declina a livello locale – e soprattutto sul concetto di responsabilità, vale a dire come le organizzazioni di Commercio Equo e Solidale garantiscono a tutti l’eccellenza del prodotto, una filiera commerciale virtuosa e uno sviluppo che possa davvero nutrire il mondo. Tra gli eventi da non perdere la Milano Fair Cuisine, un’iniziativa che mira a promuovere i consumi etici nel campo della ristorazione. Un valore aggiunto in menu, quello della giustizia sociale ma senza rinunciare all’altissima qualità dei prodotti, prelevati direttamente dal produttore grazie a quella che si definisce filiera corta, frutto del lavoro e delle tecniche tradizionali di produzione nei Paesi del Sud del mondo. Dal 28 al 31 maggio, Milano Fair City è l’evento principale: la location è la Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4, nel centro della città. Saranno presenti 200 espositori da tutto il mondo, dal food all’artigianato, dai progetti nel Sud del mondo al “domestic fair trade”, dalla cooperazione internazionale alle realtà dell’economia solidale. L’evento coinvolgerà il pubblico nell’incontro con i produttori del Fair Trade, con la possibilità di fare acquisti ma anche di vivere esperienze dirette. Ci sarà l’opportunità di participare a laboratori e incontri e sperimentare i valori e le prassi del Commercio Equo e Solidale. Dal 29 al 31 maggio al Politecnico di Milano si terrà poi la quinta edizione del Fair Trade International Symposium 2015, ‘Critically Developing the Fair Trade Movement: Trade justice in food, fashion and craft’, una critica analisi del movimento Fair Trade rispetto a differenti contesti chiave. La scelta di questi temi è di favorire la ricerca su temi ancora inesplorati del Fair Trade movement.