Piacenza: blackout per neve, in mille rimborsati

Piacenza. Saranno oltre mille i clienti piacentini che saranno rimborsati da Enel, Iren ed Hera a fronte dei danni causati dall’interruzione dell’energia elettrica avvenuta durante le nevicate di inizio febbraio. Una consolazione dopo i disagi patiti da cittadini e aziende che si sono ritrovati privati dei servizi essenziali a causa della coltre bianca che è stata capace di paralizzare attività economiche e trasporti. In Emilia-Romagna saranno rimborsati 147.222 clienti, fra privati e imprese, per un importo di 26.857.468 euro. A Piacenza i rimborsi sono 1126 per un totale di 130.720. I criteri in base ai quali sono stati definiti sono quelli previsti dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, che stabilisce che i risarcimenti scattano quando l’interruzione improvvisa minima per i comuni definiti ad “alta concentrazione territoriale”, cioè con più di 50.000 abitanti, supera le 8 ore per le utenze domestiche e le 4 per le attività produttive. Limiti orari che aumentano invece nei comuni più piccoli. Le società che gestiscono il servizio hanno comunicato che i risarcimenti sono stati in parte già corrisposti, i rimanenti lo saranno nella prossima bolletta. Intanto però l’Authority sta effettuando un’indagine per valutare possibili, ulteriori iniziative a garanzia dell’equità dei rimborsi.

 

 

I.C.