Brescia. Sono arrivate oggi notizie per il Gruppo Stefana di Brescia che conta quattro stabilimenti,due a Nave, uno a Montirone e uno ad Ospitaletto. Il Tribunale di Brescia ha deciso l’ammissione al concordato preventivo in continuità richiesto dalla proprietà. Il piano presentato prevedrebbe il mantenimento di due insediamenti produttivi, con il salvataggio di circa 340 lavoratori. Ci sono ancora tanti punti da chiarire che suscitano preoccupazione, nel parliamo con Alessandra Damiani, segr. Prov. Fim Cisl Brescia.

 

 

I.C.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata