Il Partito democratico ha deciso di presentare in consiglio comunale una mozione alternativa a quella dei cinque stelle, che ottenendo il sostegno della lista di sinistra Energia civile in Comune, ha riaperto il confronto sull’autostrada Cremona Mantova nella maggioranza di centrosinistra che sostiene il sindaco Galimberti. I grillini e la sinistra si oppono alla nuova autostrada, invece la mozione Pontiggia, firmata anche dai consiglieri Bona, Lipara, Carletti, Gagliardi e Canale, propone la realizzazione dell’infrastruttura allo scopo di migliorare i collegamenti anche con il Veneto, favorendo quindi i molti automobilisti pendolari. Il sì all’autostrada pone però una condizione: la sostenibilità economica, cioè l’esistenza di flussi di traffico sinora carenti. Inoltre la nuova autostrada avrebbe senso, come sostenuto anche dal sottosegretario Luciano Pizzetti del Pd, solo se verrà costruita la Tibre, considerata strategica: e la valutazione del rapporto fra costi e benefici è ancora carica di dubbi. L’assessore regionale Alessandro Sorte, a propria volta, si è schierato per la Cremona Mantova in modo risoluto in occasione di un incontro presso la Confindustria della città virgiliana. Grillini, sinistra, comitati e vari enti locali preferiscono invece nuove ferrovie al posto delle due nuove autostrade.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata