Milano. Il pm Eugenio Fusco ha chiuso le indagini nei confronti di Roberto Maroni per turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente e induzione indebita per presunte pressioni per far ottenere un lavoro e un viaggio a Tokyo a due sue ex collaboratrici al Viminale. Tra i 6 indagati anche la società Expo e il suo direttore generale Christian Malangone. “Io sono tranquillissimo” ha commentato il presidente della Lombardia.

 

 

I.C.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata