Milano. Matteo Salvini non molla e dopo le regionali torna all’attacco: “Si votasse adesso la Lega si presenterebbe da sola”. Forte del risultato in Veneto e dell’apporto determinante della Lega per la vittoria di Toti in Liguria, il leader del Carroccio punta sempre più in alto l’asticella per la leadership nel centrodestra. E dà mostra di non voler scendere a patti con Forza Italia. L’offensiva di Salvini (che si candida anche alle comunali di Milano se non dovessero esserci le politiche nel 2016), tuttavia, non convince a pieno il gruppo regionale lombardo che vede nel suo segretario federale l’asso da calare in ambito nazionale e non solo per governare la città della Madonnina. E a far discutere è ancora il look di Matteo Salvini. Dopo aver sdoganato la felpa a denominazione geografica, il segretario della Lega Nord, si è presentato in conferenza stampa in via Bellerio indossando una maglietta blu con la scritta “ruspe in azione”. Per celebrare il successo alle regionali ha così giocato con il suo linguaggio a tinte forti usato in campagna elettorale.

 

Vladimiro Poggi

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata