Brescia. A metà luglio dovrebbe partire la tanto attesa bonifica del giardino delle scuole bresciane Deledda e Calvino, inquinato da Pcb e diossine della Caffaro. Il piano, uinfatti, è stato rivisto, dopo il fallimento del primo tentativo per inadempienza della ditta vincitrice dell’appalto. E il Comune, in questi giorni, sta procedendo al conferimento dell’incarico a una ditta bergamasca. Questo spostamento forzato ha fatto però insorgere molti genitori. Ora, dunque, si aspettano risposte concrete dal Comune, perché gli alunni possano andare a scuola in sicurezza e con la possibilità di uscire in giardino.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata