(Brescia). Nel Bresciano, dove abbondano, si parla ancora di discariche perché in Regione proseguono gli iter per aprire una discarica per lo smaltimento di 2 milioni di metri cubi di rifiuti putrescibili nell’attuale cava Castella, tra Rezzato e Buffalora, a due passi dal futuro parco delle cave. Non solo: continua anche un nuovo iter per la discarica Bosco Stella da realizzare a Castegnato. E, parallelamente, non si fermano nemmeno le le lamentele di cittadini, Comuni e comitati contrari a trovarsi rifiuti interrati sotto casa. La conferenza dei servizi per il sito tra Brescia e Rezzato è in programma per il 28 luglio, in Regione, e il comitato per la difesa della salute e dell’ambiente è intenzionato a dare battaglia, come confermato da Angela Paparazzo, presidente del Codisa e coordinatrice dell’ufficio di presidenza della consulta del comune di Brescia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata