Brescia. Una bandiera nera, come quella dei pirati, è stata affissa davanti al depuratore di Paratico, il paese dove le acque del Sebino si riversano nell’Oglio, perché l’impianto non funziona correttamente. Inoltre oggi la Goletta dei laghi ha presentato i risultati del monitoraggio dell’acqua del Sebino effettuato da Legambiente, prelevando campioni alle foci dei torrenti. La situazione è allarmante: quattro degli otto campioni sono pericolosamente inquinati.  Noi abbiamo raggiunto Dario Balotta, presidente del circolo Legambiente Basso Sebino per un commento a quanto sta succedendo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata