(Brescia). Brescia detiene un triste primato in Lombardia: quello delle morti sul lavoro. Secondo i dati dell’Osservatorio Indipendente di Bologna, nei primi sei mesi del 2015, sono morte 10 persone sull’intero territorio mentre stavano svolgendo la propria mansione. Peggio anche di Milano, dove i decessi sono stati sette. Ma dalla Camera del lavoro fanno sapere che la cifra, purtroppo, è ancora più alta. Lo ha spiegato Oriella Savoldi, della Segreteria Camera del lavoro di Brescia, in collegamento telefonico durante il telegiornale condotto da Claudia Barigozzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata