Brescia. La Procura di Brescia ha chiuso l’inchiesta bis su Green Hill, l’allevamento di cani destinati alla vivisezione, chiuso a Montichiari, nel bresciano, nell’estate del 2012, con i vertici dell’allevamento che sono stati condannati nel gennaio scorso al termine del processo di primo grado. Ora il sostituto procuratore ha iscritto cinque persone nel registro degli indagati, tra i quali ci sono due veterinari dell’Asl di Lonato, in provincia di Brescia. Secondo la Lav ora l’inchiesta si dovrebbe allargare ulteriormente per accertare le responsabilità degli enti preposti ai controlli. Ne parliamo con con Gianluca Felicetti, Presidente Nazionale LAV .

 

 

I.C.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata