Piacenza. Dopo i cinghiali, Coldiretti Emilia Romagna punta l’indice contro i lupi. Mentre i primi sono accusati di devastare le campagne, i secondi sono rei di razziare gli allevamenti, soprattutto quelli di pecore e capre. L’associazione degli agricoltori, che lamenta recenti attacchi di lupi e canidi ad allevamenti, ora invoca la cosiddetta “prevenzione attiva” per eliminare la presenza di questi predatori. Legambiente però è di tutt’altro avviso. Ne parliamo con Laura Chiappa Legambiente Piacenza

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata