Cremona. Puliscono le scuole, garantiscono l’apertura e la sicurezza degli studenti: eppure per i lavoratori Ata la strada è sempre in salita. Anche quest’anno ci sono stati problemi per le assegnazioni e oggi è stata una giornata estenuante, per la terza convocazione in tutta l’estate. Il personale Ata di Cremona, circa un centinaio di persone, portato all’esasperazione a causa della necessità di riacalcolo dei posti per l’emergenza di nuove disponibilità. Chi era riuscito scegliere una scuola, a pochi giorni dall’inizio delle lezioni si è trovato a dover ridiscutere tutto alla luce delle graduatorie. Una situazione da imputare ad un errore dell’amministrazione, che questa mattina ha fatto scaldare l’atmosfera all’Einaudi, dove i convocati hanno protestato vivamente per la disorganizzazione, non nuova per la verità. Il Provveditorato sta facendo i salti mortali per portare avanti le assegnazioni, tra docenti e Ata, nonostante le scadenze, la poca informazione e la grave carenza di personale ormai da anni irrisolta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata