Numerosi boschi di Mestre sono chiusi dal 1 settembre ai visitatori per proteggere la loro incolumità in quanto sono stati aperti per la stagione venatoria. Si tratta dei bochi Manente, Zuin, Terronazzo, Praello, Campagnazza, Cucchiaina sud. Solo i boschi Zaher e Campalto sono risparmiati e quindi accessibili, in quanto oggetto, ormai da anni, di specifica ordinanza comunale di divieto dell’attività venatoria, rinnovata anche quest’anno. L’Istituzione Bosco e Grandi Parchi, organismo del Comune, aveva già richiesto lo scorso anno che tutti venissero ricompresi in un’oasi di conservazione e tutela. Per salvaguardare la fauna presente in tali aree e per consentirne la doverosa pubblica fruizione si chiede all’Amministrazione Comunale di estendere tale ordinanza anche a tutti gli altri boschi del territorio comunale. Avaaz.org ha lanciato una petizione che è possibile firmare sullo stesso sito. E’ importante aderire a questa petizione per fare in modo che i cittadini si possano riappropriare dei propri parchi salvaguardando così anche la fauna presente, che ogni anno la stagione venatoria mette a rischio.

Barbara Appiani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata