Piacentino A due giorni dall’alluvione che ha colpito il piacentino, la situazione resta critica. Ci sono ancora località isolate e raggiungibili solo a piedi come Cattaragna, e Pomarolo sono senza luce e telefono o Castagnola di Ferriere in Valdaveto dove il personale di Anpas con il supporto del Soccorso Alpino è al lavoro per la consegna di farmaci. A farini alcuni edifici sono crollati o inagibili, compresi la chiesa e il municipio Via dei Sassi Neri è stata spazzata via dal fiume ed è stata dichiarata zona rossa. Gli ambulatori della Croce Rossa e la Casa Protetta sono rimasti isolati e molte frazioni hanno subito gravi danni e disagi. E’ stata ripristinata la corrente elettrica, mentre il gas non è ancora stato riattivato del tutto. L’acqua non è potabile e quindi va fatta bollire. Le strade, sia principali che secondarie, hanno subito vari danni; tra Ferriere e Selva è crollato il ponte dei Folli. Ferriere resta comunque raggiungibile da Piacenza, attraverso percorsi alternativi, mentre roncaglia ha istituito un info point a disposizione dei cittadinicon informazioni utili per quanto riguarda l’emergenza e il risarcimento danni. Inatnto proseguono le ricerche di Filippo Agnelli ancora disperso. Il corpo del figlio luigi invece è stato rinvenuto nelle scorse ore. I due lunedi erano in macchina diretti verso Como quando all’altezza di Recesio, frazione di Bettola, sono stati travolti dalla furia delle acque.

Barbara Appiani

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata