Piacenza. Pesantissimo il quadro che riguarda i danni alla viabilità provinciale piacentina a seguito dell’alluvione del 14 settembre. I maggiori danni sono stati registrati lungo l’intera asta fluviale del Nure, a partire dalla zona della foce presso Roncaglia fino a monte di Ferriere. 12 milioni di euro è la stima preventivata per intervenire sulle arterie di collegamento principali e il denaro servirà per risolvere le situazioni più critiche. A definire la cifra è la stessa provincia piacentina che sottolinea come non si possano attendere i tempi lunghi e burocratici della Regione per l’erogazione dei fondi. Per far fronte all’emergenza la stessa amministrazione ha già avviato gli interventi più urgenti per riportare la rete viaria ad accettabili condizioni di sicurezza, mettendo a disposizione 3 milioni e 360 mila euro, concentrando su tali situazioni le disponibilità di bilancio e revisionando quindi la programmazione iniziale dei lavori pubblici. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata