In linea con il programma dell’Università di Brescia ha preso il via un nuovo progetto che farà della città della Leonessa un’eccellenza nello studio delle emissioni inquinanti nell’aria. La ricerca, che avrà durata biennale e si concluderà a settembre del 2017, è stata presentata dall’assessore all’Ambiente Gianluigi Fondra. Le PM10 o le PM2.5, infatti, si formano nell’aria per effetto di complessi fenomeni di cui si cercherà di ricostruire il meccanismo. La sfida è pesare le ricadute di ogni fonte e inquadrare i possibili effetti della contaminazione sulla salute della popolazione. Ma sentiamo in collegamento telefonico l’Assessore Comunale all’Ambiente di Brescia, Fondra.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata