L’associazione Legambiente ha diffidato la Provincia di Brescia sul caso della cava Macogna, nel bresciano, dopo il sequestro e la parziale liberazione dell’area dove vengono stoccati i materiali dell’Alfa Acciai di San Polo. Per questo motivo ha inviato una lettera al Broletto per chiedere di fermare l’autorizzazione a depositare altri pezzi nella discarica. Ma sentiamo le motivazioni da Dario Balotta di Legambiente raggiunto dalla nostra redazione in collegamento telefonico.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata