(Brescia). Brescia è ai primi posti in Italia per produzione di rifiuti urbani, lo dicono i numeri: l’anno scorso ogni cittadino ha buttato 694,4 chili di immondizia (mentre la media nazionale è di 547,9), contro i 687 del 2013 e i 684,7 del 2012. A peggiorare la situazione, poi, c’è la percentuale della raccolta differenziata, che è ancora troppo bassa, al 38 per cento: lo conferma Carmine Trecroci, Presidente di Legambiente Brescia, raggiunto telefonicamente durante il telegiornale condotto da Claudia Barigozzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata