Milano. Il consumo di suolo sta raggiungendo cifre record non solo nel capoluogo lombardo, ma in tutta la regione e le conseguenze sia a livello ambientale che sociale sono notevoli. Terreni sempre più coperti da cemento ed asfalto, distrutti dall’edilizia residenziale e commerciale, da strade, impianti industriali, centri commerciali e capannoni: terre che non torneranno più. Abbiamo fatto una fotografia della situazione con Damiano Di Simine, responsabile scientifico di legambiente Lombardia, durante il telegiornale condotto da Claudia Barigozzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata