Strade semideserte, auto e motorini quasi assenti, tante biciclette in circolazione. E c’è chi azzarda un jogging in piazza del Duomo. Milano si è fermata per l’emergenza smog. Da oggi per tre giorni è stato deciso il blocco totale del traffico, motocicli compresi, dalle 10 alle 16 nel tentativo di ridurre le polvere sottili. Si intravede il sole a Milano dietro uno schermo spesso di cielo grigio. Duecento pattuglie dei vigili urbani presidiano la città per contrallare che sia rispettato il blocco. Ma i cittadini sembrano aver recepito il messaggio. Come alternativa ai mezzi privati il Comune di Milano offre bike sharing gratuito e mezzi pubblici accessibili con solo 1,50 euro per l’intera giornata, il costo di un singolo biglietto valido normalmente per 90 minuti. A Milano non piove davvero dal 28 ottobre. E dopo oltre un mese di polveri fuorilegge, e previsioni che poco confortano, la giunta Pisapia ha optato per l’intervento più drastico. Nei prossimi giorni sapremo se il blocco ha portato qualche piccolo frutto contro l’aria inquinata.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata