Tante le richieste degli abitanti del quartiere Zaist di Cremona, a cominciare dalla prima, la più importante; e cioè la manutenzione ordinaria del Cavo Pippia, che preoccupa i residenti delle case di via Solomos, i primi in caso di forti precipitazioni a trovarsi cantine e garage interrati completamente allagati. E’ successo nel 2014 e solo grazie alla clemenza del tempo il problema non si è replicato. Ma da allora, come già prima, ad oggi le sollecitazioni al Comune per intervenire in modo strutturale non sono astate accolte. La manutenzione non viene fatta che una tantum, durante le emergenze. I cittadini poi hanno segnalato attraverso un questionario la presenza di cattivi odori e di ratti. I problemi del quartiere sono però diversi e riguardano la vivibilità e la sicurezza della zona: dalla mancanza di luce nel parco Asia nelle ore notturne, alla pavimentazione della stradina sterrata e piena di buche che porta alla fonte Persico, oltre alla pavimentazione della fonte stessa, che  alla prima pioggia si riempie di  pozzanghere e fango. Un appello inoltre per la sicurezza: davanti ai numerosi reati predatori il quartiere torna a chiedere unuovi incontri informativi per sventare truffe o raggire, iniziative di successo messe in campo in tutti i quartieri cittadini.

Susanna Grillo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata