Circa un centinaio di antagonisti legati al centro sociale di Brescia Magazzino 47 hanno occupato, questa mattina, il Pirellino, la sede locale della Regione Lombardia. La motivazione della protesta è legata alla nuova legge regionale sulla casa, che “svende e privatizza il patrimonio edilizio pubblico, riducendo le case a canone sociale.”  I manifestanti chiedono “che il provvedimento, già approvato in Giunta, venga ritirato”. La protesta si è conclusa dopo l’intervento della Digos che ha identificato una sessantina di persone.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata