Cremona Riqualificazione di via Giordano, via Cadore e via del Sale, progetti e tempi certi, ma non solo: pista ciclabile per la Cavatigozzi in fase di avvio dei lavori, dopo ben quarant’anni di attesa, e rotatoria anche per il quartiere Maristella, oltre alla manutenzione delle strade e dei marciapiedi. L’assessore Alessia Manfredini ha presentato con orgoglio il Piano delle opere pubbliche, da 12 milioni di euro nel 2016 e 36 in tre anni, comprese le ristrutturazioni delle scuole e delle case popolari. Un quadro roseo, un avvenire di certezze per cremonesi, dunque, anche per i lavori ai centri anziani, il potenziamento dell’area giochi di piazza Roma, la ristrutturazione dei palazzi Raimondi, Grasselli, del teatro Ponchielli. Dall’opposizione Federico Fasani, del Nuovo centrodestra, vede però soprattutto dubbi: i progetti tanto annunciati ancora non si sono visti, in particolare per via Giordano e il quartiere Maristella. Dopo tante critiche alla giunta precedente, riecco l’enigma: i lavori sono continuamente annunciati ma non si vedono. Luigi Amore, di Obiettivo Cremona con Perri, visti i tempi chiede provocatoriamente quanto ci vuole per concludere un’opera. Lucia Lanfredi, per i cinque stelle, lamenta la mancanza di interventi per i luoghi di aggregazione giovanile e ricorda il fenomeno diffuso dell’uso di sostanze che procurano dipendenze. Bisognerebbe programmare interventi specifici assieme all’assessore Rosita Viola, come propone la consigliera grillina. Alessia Manfredini però insiste sulle contraddizioni del passato e le priorità scelte dalla giunta Galimberti e calca la mano: fare la manutenzione a Cremona, per come quest’amministrazione l’ha trovata, è già un successo. Oggi la commissione Bilancio del Comune ha registrato nuove promesse, mentre la discussione sulle tasse locali, con un lieve aumento della Tari, viene spostata nell’ordine del giorno, assieme all’impegno per il recupero dell’evasione fiscale. Il centrosinistra insiste sulle proprie scelte, con finanziamenti privati e pubblici, regionali e statali, mettendo in evidenza i lavori per la sicurezza delle scuole, e anche per gli impianti sportivi, come il campo di calcio del Cambonino e la copertura della palestra di Cavatigozzi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata